Italiano per caso

copertina Italiano per caso

“Italiano per caso” – il mio primo romanzo – affronta la tematica dell’immigrazione. Il romanzo narra la storia di una famiglia sarda che si trasferisce in Brasile nel dopoguerra.

Il libro di Mario Contini Junior racconta le vicissitudini, le sfide e i sacrifici di una famiglia italiana emigrata in Brasile nell’immediato dopo guerra, in cerca di un futuro migliore. Papà Francesco e mamma Dalia si troveranno soli a combattere per i loro sogni, in un paese colpito da grandi cambiamenti, un gigante addormentato caratterizzato da innumevoli problemi sociali e politici, dilaniato da ingiustizie e dalla dittatura militare che esercita pressioni e violenze. La crescita civile e morale del protagonista, Junior, nonostante la distanza da quella terra che ha dato le origini alla sua stirpe, è intrinsecamente collegata all’Italia, così come lo è al Brasile. In lui matura il desiderio di estirpare qualunque ingiustizia sociale, e al contempo di scoprire se stesso, cosa alberga davvero in lui nonostante le radici della sua famiglia e nonostante la conoscenza del paese che lo vede crescere. Dovunque egli arrivi a trovarsi nella sua vita, sottoposta a cambiamenti, infatti, la condizione di “straniero” lo seguirà sempre, mettendolo a dura prova, ma permettendogli una maturazione civile e culturale consapevole e lucida, maggiore rispetto a chi non è in viaggio, alla scoperta della propria vera identità di uomo nel mondo. Il libro segue due registri: uno, di natura più autobiografica, si sviluppa a mo’ di racconto, descrivendo le varie fasi della vita del protagonista e della sua famiglia, attraverso decenni sul cui sfondo scorrono vicende politiche e sociali; l’altro registro, di natura analitica e critica, indaga sui concetti di emigrazione, razzismo e xenofobia, piaghe a cui purtroppo l’emigrante va tuttora incontro. “È importante studiare e capire ciò che siamo stati in passato, per consegnare il nostro presente alle generazioni future”; con questo assunto il libro “Italiano per caso” si fa manifesto di un’apertura mentale atta a integrare culture piuttosto che a dividere, ma non lo fa con facili propagande. Le considerazioni olistiche contenute nel libro, oltre ad avere natura storica, nascono dalla memoria e dalla consapevolezza di quanto l’immigrazione abbia fino ad adesso influenzato innumerevoli popoli, compreso quello italiano, segnandone profondamente la cultura; ciò dovrebbe renderci maggiormente consapevoli riguardo a fenomeni verso i quali media e istituzioni prendono le distanze, creando lacune a livello civile e formativo che libri come questo, invece, hanno il compito di colmare.
L’editore
Youcanprint Self-Publishing
http://www.youcanprint.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...